Aermacchi T-346: consegnato al 61° Stormo dell’A.M. il primo esemplare

Nella giornata di giovedì 26 febbraio, è atterrato sulla pista dell’Aeroporto “F. Cesari” di Galatina, sede del 61° Stormo, il primo T-346A assegnato alla Scuola di Volo salentina. A ritirare il nuovo addestratore dell’Aeronautica Militare dalla sede Alenia/Aermacchi di Venegono (VA), è stato il Colonnello Paolo Tarantino, Comandante della Base aerea, insieme al Cap. Gabriele A., pilota collaudatore del 311° Gruppo Volo del Reparto Sperimentale Volo (RSV) di Pratica di Mare (RM).  Il nuovo addestratore è destinato al 212° Gruppo Volo del 61° Stormo che lo utilizzerà per l’addestramento di fase IV.

Un importante passo avanti nella formazione dei piloti

Si tratta di un altro step fondamentale nell’iter d’introduzione del nuovo trainer di Forza Armata all’interno del sistema formativo del pilota destinato ai velivoli militari ad alte prestazioni di nuova generazione, iter che si concluderà con il reale addestramento del primo allievo sul velivolo T-346A.

Nei mesi di maggio e luglio dello scorso anno si è svolta la fase denominata F.O.T.E., Follow-on Operational Test and Evaluation, attività condotta dall’RSV con la collaborazione dei piloti del 212° GV e finalizzata a verificare la piena integrazione del nuovo Lead-in Fighter Trainer (LIFT) nell’ambito dell’Integrated Training System (ITS), il sistema di addestramento integrato comprendente non solo il velivolo, ma anche i sistemi di simulazione e addestramento a terra.

Prime abilitazioni concluse

L’attività di volo effettuata fino alla consegna di questo velivolo è stata condotta utilizzando velivoli contrassegnati da matricola temporanea, quindi non appartenenti al 61° Stormo, ma in carico all’RSV. Nel mese di agosto 2014 sono state concluse le prime abilitazioni a favore degli istruttori del 61° Stormo, ad ottobre, invece, è stata effettuata la prima missione addestrativa con equipaggio interamente appartenente al 61° Stormo. Attualmente si sta procedendo con l’addestramento di ulteriori istruttori del 212° Gruppo Volo ed allo sviluppo dei syllabus e dei manuali addestrativi.

Caratteristiche dell’aeroplano

Di costruzione italiana (Finmeccanica-AleniaAermacchi), il T-346A è uno dei velivoli da addestramento pre-operativo più avanzati esistente oggi al mondo: ha caratteristiche tecnologiche e prestazioni che promettono l’ottenimento di un incremento qualitativo nella formazione dei piloti assegnati ai jet di ultima generazione e, al contempo, l’ottimizzazione nell’utilizzo delle risorse attraverso la migrazione alla fase IV di tutta una serie di attività che attualmente vengono svolte nell’ambito degli Operational Conversion Unit (OCU) su velivoli dal più alto costo operativo. Oltre che dall’Aeronautica Militare, il T-346 è già stato selezionato dalle Forze Aeree di Singapore, Israele e Polonia.

Fonte e foto: Aeronautica Militare Italiana

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...