Max Biaggi arriva in albergo e si ritrova con la stanza n°58. E il pensiero vola subito al Sic…

Un collega, un amico/nemico che ti manca e a cui decidi di dedicare un pensiero per uno strano caso del destino. E’ quello che ha fatto Max Biaggi, arrivando in albergo, dove dinnanzi alla porta della sua stanza è stato colto di sorpresa da uno strano segno del fato.

Quella volta a Imola, quando mi fulminasti in staccata…

La sua camera a Vallelunga è infatti la numero 58, peraltro caratterizzata proprio dalle grafiche di colui che come ricordiamo tutti lo “fulminò” in staccata ad Imola nel 2009 in occasione di una wild card in SBK sull’Aprilia RSV4, che gli fu affidata come segno di riconoscenza per i successi colti nel Mondiale in 250 (l’anno prima il “Sic” si laureò Campione del Mondo in quella categoria), al fine di sostituire l’infortunato Nakano.

…E da allora, mi manchi tanto Marco!

E allora Biaggi tira fuori il cellulare, si scatta una foto, la posta su Twitter e scrive: “Arrivo a Vallelunga e in albergo mi danno la stanza 58… Ciao Sic!”. Come dire insomma: “Mi manchi. Ci manchi Marco”. Bravo Max, perché alla fine, è anche dei grandi rivali quelli di cui si sente la mancanza e sono proprio loro, anche se in pista ci hai combattuto contro, quelli per cui alla fine si prova più rispetto.

Un pensiero su “Max Biaggi arriva in albergo e si ritrova con la stanza n°58. E il pensiero vola subito al Sic…

  1. Pingback: Biaggi mostra il suo nuovo casco prima di testare la RSV4 SBK a Vallelunga | Motori di Lusso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...